Washinkan – Ki Aikido Thiene

La meditazione

Condividilo ora

Ecco perché e come puoi iniziare a meditare:

La meditazione è una pratica antica, nata in India diverse migliaia di anni fa.
Nell’ultimo decennio, molte persone stanno iniziando a sfruttarne i poteri rilassanti per alleviare lo stress e sentirsi più produttivi.

La parola meditazione significa “acquisire familiarità con“.

Meditando proverai un senso di maggiore consapevolezza. Ciò significa semplicemente che diventerai più consapevole di ciò che ti circonda e dei tuoi pensieri e sentimenti.

Ecco 9 motivi scientificamente provati per meditare e come puoi meditare “correttamente”.

    1. Rafforza le difese immunitarie

La meditazione quotidiana aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Aumenta l’attività elettrica nella parte sinistra del cervello, responsabile del sistema immunitario.

Chi medita ha un numero maggiore di anticorpi nel sangue, che aiutano a combattere le malattie.

    1. Diminuisce il dolore

Se soffri di dolore cronico e mal di testa, la meditazione potrebbe aiutarti!

Gli scienziati hanno trovato un legame tra la meditazione consapevole (mindfulness) e il sollievo dal dolore.

Si raccomanda di meditare in aggiunta al trattamento medico per il dolore cronico.

    1. Aumenta la creatività

Vuoi sentirti più creativo al lavoro? Inizia a meditare!

La meditazione consapevole può favorire il pensiero creativo e la risoluzione dei problemi.

Inoltre, ti aiuta a separare le emozioni dal lavoro, il che ti aiuta a pensare più chiaramente e a sviluppare nuove idee.

    1. Abbassa la pressione sanguigna

La meditazione non può abbassare direttamente la pressione sanguigna, ma aiuta a combattere lo stress e l’ansia, che possono essere entrambi causa di pressione alta.

Calma la mente e riduce lo stress, contribuendo ad abbassare la pressione sanguigna.

    1. Riduce l’ansia

La meditazione ha potenti effetti ansiolitici e aiuta a calmare una mente rumorosa e iperattiva e ti permette di fare una pausa dai pensieri incalzanti che l’ansia spesso porta con sé.

Secondo uno studio del 2013, la meditazione può ridurre l’ansia di quasi il 40%.

    1. Aumenta la produttività

La meditazione quotidiana può aiutarti a lavorare meglio!

Alcune ricerche hanno scoperto che la meditazione aiuta ad aumentare la concentrazione e l’attenzione e migliora la capacità di lavorare in multitasking.

Aiuta a liberare la mente e a concentrarsi sul momento presente.

    1. Riduce il rischio di depressione

Alcune ricerche suggeriscono che la meditazione quotidiana potrebbe aiutare a trattare i sintomi della depressione o a ridurne il rischio.

Questo perché la meditazione aiuta a combattere lo stress e l’ansia, che sono entrambi fattori scatenanti della depressione.

    1. Migliora il benessere sociale

È stato dimostrato che la meditazione aiuta a costruire relazioni migliori.

La meditazione insegna a essere più presenti nel momento, il che è estremamente utile per le relazioni.

La pratica regolare della meditazione è collegata a più risate, empatia e socialità.

    1. Aumenta l’intelligenza emotiva

Molti hanno difficoltà a comprendere le proprie emozioni.

La meditazione ti insegna a essere consapevole dei tuoi sentimenti e delle tue emozioni e a elaborarli meglio.

Cambia il modo di pensare e ti aiuta a comprendere le tue emozioni senza agirle.

 

Ecco alcune indicazioni per meditare

Scegli un luogo tranquillo

Trova un ambiente tranquillo e privo di distrazioni dove non sarai interrotto per tutta la durata della meditazione.

Spegni la TV e imposta il telefono in modalità silenziosa.

Metti in onda dei brani calmi e ripetitivi, come i suoni della natura o delle cascate.

Indossa abiti comodi

Uno degli obiettivi principali della meditazione è calmare la mente e bloccare le distrazioni esterne. Questo può essere difficile se ti senti fisicamente a disagio a causa degli abiti stretti.

Indossa abiti larghi durante la meditazione e togliti le scarpe.

Il tempo

Prima di iniziare, decidi per quanto tempo vuoi meditare e rispettalo.

Non mollare perché ti sembra che non funzioni.

Quando senti l’impulso di smettere, sappi che è il tuo corpo che oppone resistenza.

Inizia con 10-15 minuti e aumenta gradualmente.

Posizione

Mettiti in una posizione comoda, sedendoti su un cuscino a terra in posizione di loto o di mezzo loto. Se non hai mobilità, può essere difficile.

Una volta seduto, il bacino deve essere inclinato in avanti in modo da centrare la colonna vertebrale sulle ossa del sedere.

Colonna vertebrale dritta

Una volta seduto, raddrizza la colonna vertebrale. Una buona postura ti farà stare più comodo.

Sii comodo, rilassato e con il busto bilanciato, in modo che la colonna vertebrale possa sostenere tutto il tuo peso dalla vita in su.

Appoggia le mani sulle ginocchia, con i palmi rivolti verso l’alto.

Occhi chiusi

Con gli occhi chiusi non ci sono distrazioni.

Concentrati poi sul tuo respiro, prendendo coscienza dell’ascesa e dell’abbassamento dell’addome durante l’inspirazione e l’espirazione.

Non cambiare i tuoi schemi di respirazione, respira normalmente e sii consapevole.

Pensieri

Osserva i tuoi pensieri quando si presentano.

Non giudicarli, non reprimerli e non reagire ad essi. Osservali e osserva come il tuo corpo reagisce a questi pensieri.

Concentrati sul respiro e rimani calmo.

Metodi

Esistono diversi metodi di meditazione e per i principianti ci sono molte applicazioni di meditazione guidata e video su YouTube che possono aiutarti a familiarizzare con la meditazione.

Esplora e prova diversi metodi e vedi quello che funziona meglio per te.

Autore: Roberto Dalla Valle

Chatta con Whatsapp
Invia con Whatsapp